mercoledì 4 aprile 2012

CUORI DI SFOGLIA ALLE PERE

Ho appena finito di leggere il Dizionario delle cose perdute di Francesco Guccini, che oltre ad essere un grande cantautore è, a mio parere, anche un ottimo scrittore. Mi sono appassionata ai suoi racconti  leggendo le vicende del Commissario Santovito scritte a quattro mani con Loriano Macchiavelli, dove il giallo si mescola al folclore, alla cultura e alla tradizione montanara, alla descrizione della Natura, delle usanze e dei costumi di un tempo "perduto".
Anche in questo caso Guccini non si è smentito: con la sua sottile ironia descrive oggetti od usanze del tempo passato, un tempo lontano non poi così tanto negli anni ma sicuramente nei nostri costumi, nei mille cambiamenti apportati dal cosiddetto progresso al nostro modo di vivere. Sul treno leggevo e sorridevo: 

"Noi siamo quelli della banana. [...] Appena nati, innocenti, incolpevoli, hanno preso i nostri primi e scarsi capelli e li hanno foggiati in modo che, sulla fronte, emergesse un ricciolone enorme e cavo, un vezzo al quale in nessun modo potevamo ribellarci, una specie di grottesco cannolo che sovrastava i nostri occhi, da poco spalancati sul mondo."

Ed è così che leggendo queste parole mi è venuta in mente la foto di mio padre a pochi mesi di vita, ritratto in bianco e nero nello studio di un fotografo, dove, sdraiato a pancia in giù su una coperta di pelo, sfoggiava la sua meravigliosa banana. E non ho potuto far altro che sorridere amorevolmente.

Domenica mattina, mentre controllavo di non lasciare in casa niente che si sciupasse prima di partire, ho ritrovato un rotolo di pasta sfoglia abbandonato in frigo e una pera che stava per passare a miglior vita, e siccome in casa mia non si spreca niente ho dato vita a queste semplicissime sfogliatine. 
L'intermezzo romano è stato breve e l'ho passato con la febbre che ancora dura. Spero di guarire presto perché tra pochi giorni lui viene a Firenze e voglio assolutamente stare bene. 





INGREDIENTI:
( per 3 cuori )

- 1 rotolo di pasta sfoglia
- 1 pera "avanti"
- 1 foglio di colla di pesce
- zucchero bianco
- 1 tuorlo d'uovo
- 2 formine a forma di cuore di dimensioni diverse ( o altre forme, largo alla fantasia )


Ritagliare sei cuori con gli stampini grandi, da tre di questi ricavare delle cornici utilizzando la formina a cuore più piccola. Tagliare le pere a fettine e disporle nella parte centrale del cuore grande, sovrapporre le cornici al cuore grande e con i rebbi di una forchetta chiudere la parte esterna. Sbattere il tuorlo d'uovo e spennellare la cornice esterna. Cuocere in forno a 180° per circa dieci minuti. Nel frattempo sciogliere un paio di cucchiai di zucchero in poca acqua, portare quasi a ebollizione e aggiungere il foglio di colla di pesce. Spennellare le sfoglie con la gelatina ottenuta e lasciar freddare. Le parti centrali avanzate posso essere cotte in forno cosparse di zucchero di canna.


Non sai che ci vuole scienza, ci vuol costanza ad invecchiare senza maturità
Ma matura o meno io ne ho abbastanza della complessa tua semplicità
Ma poi chi ha detto che tu abbia ragione
Coi tuoi "also sprach" di maturazione
E un'illusione pronta per l'uso
Da eterna vittima di un sopruso
Abuso d'un mondo chiuso e fatalità;
Ognuno vada dove vuole andare
Ognuno invecchi come gli pare
Ma non raccontare a me che cos'è la libertà!


( "Quattro stracci", Francesco Guccini )



33 commenti:

  1. perfetta e semplicissima unione pere&sfoglia :) ironico come sempre guccini e non ci voleva proprio la tua influenza! di solito miele, propoli, riposo e gola copertissima possono essere la soluzione :) io sto combattendo con l'allegia a tutto quello che sta fiorendo e l'assenza di pioggia anche qui tra i monti mi penalizza :(
    però mi piace questa primavera!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riposo ok, gola coperta ok, MIELE & AFFINI impossibile, non mi piacciono proprio :P
      Ma non è piovuto da te?
      Un abbraccio a te Sara

      Elimina
    2. magari la pioggia! forse, dico FORSE, questo pomeriggio ;)
      bisogna trovare un'alternativa al MIELE&AFFINI..mmmmmm...tisana alla malva (ottima per le vie respiratorie se di questo trattasi)!
      un abbraccio dal monte senza pioggia

      Elimina
  2. Ciao Celeste e rimasto un cuore per me :) ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA

    RispondiElimina
  3. ciao Celeste spero che ti rimetta presto e buone le sfogliatine.....io sono golosissima
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me fanno impazzire. Grazie, ce la metterò tutta a guarire :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Sono sempre immersa in cantina per il repulisti generale ;-)
      Ogni tanto riemergo e passo a salutarele mie amichette ;-)

      Elimina
  5. E' una proposta bellissima, te la copierò di sicuro anche perché ho comprato degli stampi a cuore che non ho ancora usato. Veramente bellissime. Tanti auguri di Buona Pasqua, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io li ho usati per la prima volta con queste sfoglie, anche perchè per fare dei biscotti sono davvero troppo grossi! Buona Pasqua anche a te :)

      Elimina
  6. tanti auguri di buona Pasqua, pere e sfoglia sono un'accoppiamento che mi piace perchè la frutta addolcisce il sapore della sfoglia, mi piace molto questa idea! mony

    RispondiElimina
  7. eh già...non vedo l'ora che arrivi l'estate! mannaggia...spero ti passi presto la febbre! da stamattina anch'io febbre e raffreddore! uffa!
    i tuoi cuori di sfoglia alle pere ...buonissime!
    abbracci

    RispondiElimina
  8. Mmmmm questi cuoricini .......che spettacolo!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Monica
      @ Donaflor
      @ Arianna
      Grazie a tutte e una serena Pasqua
      :)

      Elimina
  9. ah ah.. anche a me è venuta in mente una foto di mio babbo da piccolo piccolo seduto su una sedia tutto fiero della sua banana.. evitare il più possibile che qualcosa vada buttato è anche nella mia filosofia.. e comunque hai "riciclato" bene.. chissà che buone!!! poi a cuore!!! spero davvero che tu ti sia ripresa!!!! ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembrano passati secoli da quelle foto...e invece sono appena una sessantina d'anni. Ancora malata...ma sono forte! Grazie :)

      Elimina
  10. che bella idea!! davvero invitanti!!

    RispondiElimina
  11. Grande Guccini , ma non sapevo che avesse scritto un libro... E grandi le tue sfoglie :-) già la forma mi piace ma con le pere e' una vera delizia ! Questo dolcetto gustato a casa con un buon te' in una giornata uggiosa gi tira su il morale! Bacioni

    RispondiElimina
  12. Volevo anche dirti che ero passata a leggere la risposta l altra volta:-) e se secondo me hai l animo poetico tra i tuoi disegni ( bellissimi) e che mi hai scritto che ti caratterizza una vena malinconica... Credo che tu sia una persona sensibile mi piace leggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ombretta, Guccini ha scritto diversi libri, sia da solo che in collaborazione con altri scrittori. Grazie per quello che mi scrivi e, nel mio caso, malinconia fa rima con allegria e sensibilità con libertà. :)

      Elimina
  13. Non conosco il Guccini scrittore, devo rimediare!
    Deliziosi i tuoi cuori di sfoglia, la pera così è defunta degnamente! eheheheheh!
    Ti auguro una pronta guarigione per Pasqua e tanti auguri!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eli, gran bella fine le ho fatto fare! :D
      Buona Pasqua anche a te

      Elimina
  14. ciao Celeste, come stai ora??? spero meglio....che fortunati però che siete......fidanzati pendolari in due delle più belle città del mondo Firenze-Roma.
    Quanto mi è simpatico Guccini, starei ore ad ascoltarlo senza annoiarmi.
    Carinissimi i due cuori con le pere e anche molto buoni devono esser stati.
    un bacione e buona pasqua
    sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente meglio, grazie!
      Un abbraccio e buona Pasqua anche a te Sabina, e alla tua famiglia a due e quattro zampe

      Elimina
  15. Ciao Celeste, sono venuta a trovarti! Leggerò pian piano i tuoi post!!
    A presto!
    PS: verrò anche su TripAdvisor che consulto spesso!!

    RispondiElimina
  16. che belli questi cuori! Carino il tuo blog, ti ho scoperta per caso e mi sono unita ai tuoi sostenitori, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  17. Ciao Celeste, buon lavoro :-)
    Hai un bellissimo blog, passa da me se ti va e diventa mia "follower":-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diventerò tua cortigiana?
      Allora sì ;)

      Elimina
  18. Che delizia queste sfogliatine,sono carinissime!Guccini mi piace ascoltarlo, è molto bravo!Ciao e Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  19. ciao tesoro volevo augurarti una splendida pasqua!!! un bacione

    RispondiElimina
  20. Sono ancora qua per augurarti una serena e felice Pasqua ! Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Celeste così mi conquisti...Guccini è nel mio cuore, con i suoi testi provocatori ma che nascondono una incredibile poesia. Quattro stracci è una delle mie preferite e ti ringrazio per avermela fatta ricordare...
    "Ma io sono fiero del mio sognare, di questo eterno mio incespicare e rido in faccia a quello che cerchi e che mai avrai..."

    Ti auguro una pasqua felice, ciao delizia ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...