sabato 25 agosto 2012

FONDUTA di ZUCCHINE alla MENTA e PINOLI con DADINI di EMMENTAL e PANE al SESAMO



A NEBBIA

Quella notte decisi che saresti stato tu, piccolo mio, in mezzo a tutti loro, bellissimi e bisognosi, saresti stato tu. Non ho scelto io, in realtà, sei stato tu a scegliere me. Con quella foto che era più potente di mille parole, quella tua aria da teppista dal cuore tenero, il tuo pelo sporco e arruffato che raccontava del tuo -breve- passato da vagabondo. E dall'altra parte dello schermo io, che desideravo solo prenderti in collo e accarezzarti, sentirti vicino e prendermi cura di te. E quel viaggio verso il canile di Furbara  mi sembrava interminabile mentre mi sentivo emozionata come una bambina in quella sera buia e fredda di febbraio; stavo venendo a prendere te, cucciolino, perché qualcuno ti aveva abbandonato, e nessuno ti aveva voluto. E ora ci sarei stata io per te e tu per me. Non scorderò mai la prima volta che ti ho preso in braccio, col tuo pelo lanoso  e tigrato, i tuoi occhietti vispi e la curiosità di chi si affaccia alla vita con entusiasmo. 
Siamo cresciuti insieme da allora, non senza difficoltà, imparando a darci fiducia l'un l'altra, adattando le nostre esigenze e i nostri orari, condividendo il nostro piccolo spazio e la nostra vita. Mi piace guardarti mentre dormi a pancia all'aria, mi piace come osservi il mondo con le tue mille espressioni, i modi diversi che hai di guardare le cose e quello che ti accade attorno. Hai lo sguardo intelligente di chi capisce ciò che gli viene detto. 
A te che sai sempre come mi sento. A te che al risveglio ti metti ogni volta "come piace a mamma", spaparanzato con le zampe a rana perché vuoi che ti gratti sopra la coda, e mi guardi come a dire: "sono stato bravo?". A te che ascolti, rifletti e poi valuti, perché non sei un suddito ma un compagno di vita con il suo carattere e la sua capacità di scelta. Anche a rischio di farmi arrabbiare e questo mi piace di te, perché alla fine ogni volta mi strappi un sorriso. A te che mi gratifichi con il tuo sguardo che ride ogni volta che sei contento perché facciamo qualcosa di bello insieme, quello sguardo che mi arriva direttamente al cuore e che è solamente, meravigliosamente, esclusivamente per me.
E' grazie a te che ho imparato prendermi il mio tempo, a camminare nel silenzio di un parco con i colori delle stagioni, a cercare nuovi posti da esplorare insieme, a sapere di averti accanto senza costrizioni, solo perché hai deciso di stare con me. 
Anche se hai fatto a pezzi il letto dei miei quando avevi cinque mesi. Anche se hai mangiato libri, occhiali, agende, portafogli, scarpe, ciabatte... anche se eri così furbo da farti bastare cinque minuti senza sorveglianza per combinare un pandemonio. Perché è stato così bello capire che eri cresciuto e che non avevi più bisogno di affermare la tua presenza facendo danni, sapere che quando sei solo a casa sei sereno perché al mio ritorno faremo cose bellissime insieme come stare sotto la pioggia incuranti del freddo e senza l'ombrello, come stare sdraiati su un prato verde sapendo che nessuno si avvicinerà se io non lo voglio perché in quel momento sei tu che ti prendi cura di me e mi sorvegli, come starsene semplicemente io e te sul divano, la tua testa appoggiata a me e il corpo abbandonato. 
Amo i ritmi delle nostre giornate, amo la tua voce che mi chiede le cose facendosi perfettamente intendere, amo quando c'è gente e fai il buffone, amo la tua capacità di controllarti in mezzo agli altri cani anche se so quanto è dura per te a volte, amo quando ti "metti in posizione" e salti da fermo per prendere il sasso, la tua coda gioiosa, il tuo emozionarti per quello che ti dico succederà, la tua presenza che riempie la stanza e la mia vita. 


Grazie Nebbia, perché la mia vita senza di te non sarebbe stata la stessa. 

Celeste mi ha "scelto" per questa foto su internet...non sono bellissimo?

...quanto è bello fare le gite...
...mi camuffo tra l'erba alta...


...mi metto ogni mattina "come piace a mamma"...

Per la presentazione di questa ricetta mi sarebbe piaciuto utilizzare l'apposito contenitore per la fondue bourguignonne, che tramite la fiammella al di sotto avrebbe mantenuto calda la fonduta di zucchine permettendo l'immersione dei pezzettini di formaggio e di pane con i bastoncini dedicati. Io non ce l'ho ma se la possedete è un'idea molto carina e che si sposa benissimo a questa ricetta. 

INGREDIENTI:

( per 2 persone )

- 600 g di zucchine chiare
- brodo vegetale
- 250 ml di latte intero
- 50 g di pinoli sgusciati
- olio evo
- pepe nero
- una decina di foglie di menta fresca
- fette di pane ( non fresco )
- semi di sesamo
- emmental







Scaldare qualche cucchiaio d'olio in un tegame, aggiungere le zucchine tagliate a dadini, salare, lasciar rosolare qualche minuto dopodichè coprire con il brodo vegetale bollente, aggiungendo le foglie di menta e i pinoli ( conservare qualche foglia di menta e alcuni pinoli per guarnire ). Lasciar cuocere finche le zucchine non saranno morbide e il brodo si sarà ritirato quasi del tutto, spegnere il fuoco e frullare. Aggiungere il latte bollente e rimettere sul fuoco per qualche minuto.
Ricavare dei quadratini da una fetta di pane imburrato da entrambe le parti e alta un centimetro, passare i quadretti nei semi di sesamo e arrostirli in una padella calda finche non saranno coloriti. Tagliare a dadini l'emmental.
Al momento di servire riscaldare la fonduta di zucchine, guarnire con un filo di olio crudo, una spolverata di pepe nero macinato al momento, una manciatina di pinoli, qualche foglia di menta e accompagnare con i dadini di pane e di emmental. 

31 commenti:

  1. Che bella pagina di vita piena d'amore!!!Ciao Nebbia sei una meraviglia!!Ricetta ottima e originale!

    RispondiElimina
  2. ricetta buonissima e originale...complimenti!!!!

    RispondiElimina
  3. Ma che bellissima dichiarazione d'amore!!! Come ti capisco, mi sono immedesimata perfettamente. Anche noi abbiamo un cucciolone che all'inizio era un terremoto, adesso è un tesoro che ci accompagna nelle nostre camminate per boschi e prati instancabilmente. La tua fonduta mi piace un sacco, anche io non ho il set ma credo che sia buonissima lo stesso. Ti mando un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, sono appena tornata dalle ferie, settimana bellissima!
      Grazie per i complimenti, gli animali sanno regalarci così tanto...
      A presto

      Elimina
  4. ciao Celeste, appena ho letto il titolo del tuo post ero curiosissima della tua ricetta, ma dopo aver letto il post è passata in secondo piano.
    E' veramente bello quello che hai scritto di Nebbia,
    chi non ha mai avuto un cane non può capire l'amicizia che ci lega .
    Ora che Elsa è vecchia penso spesso a quando non ci sarà più e rimango ore e ore a ricordare tutti i bei momenti passati insieme, a quando sono andata da sola fino a lecco a prendermela perchè anche lei non l'hanno più voluta perchè tropo vivace.
    La mia vita è cambiata in meglio da quando c'è lei.
    Ti puoi immaginare cosa significhino quasi 14 anni sempre insieme.
    Che bello Nebbia, finalmente lo vedo bene, deve essere un coccolone.
    Purtroppo c'è tanta gente che li prende e li maltratta e sinceramente non capisco il perchè, non è un obbligo prendersi un cane.
    Tornando ai tuoi spiedini mi stuzzicano molto.
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Sabina, grazie per quello che hai scritto, sapevo che avresti capito cosa si prova ad avere un rapporto così col proprio cane, come lo hai tu con Elsa...
      E sono comunque contenta che la ricetta sia passata in secondo piano ;)

      Elimina
  5. Le tue parole sono l'essenza di un legame che pochi possono provare.. unico, commovente, speciale; un intreccio d'anime, sconosciuto ai più.. impossibile da essere compreso da chi non parla il linguaggio puro dell'amore. E' un sodalizio ancestrale, tenero quanto forte. Unico e irripetibile. L'incanto delle anime che si afferrano per non lasciarsi mai più.. La tua gratitudine mi commuove, perchè parla di un amore degno, leale e profondo. Nebbia è meraviglioso, così fiero e curioso. E i suoi occhi lo dicono, che siete profondamente parte uno dell'altra. Dagli un bacione grossissimo. E dato che ci sono, lo estendo anche alla tenera Sabi con la sua Elsa: mi manca tanto l'essenza del cuore di un cucciolo..
    Questa ricettina, poi, è davvero molto carina: sono spiedini originali, non i soliti. Con menta e pinoli la freschezza è assicurata! Bravissima, cara. Un abbraccio e riguardati eh ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccola dolce Ely, le tue parole come sempre rafforzano le mie, donano poesia e calore ad ogni descrizione, ad ogni sentimento... speciali come te.
      Sono appena tornata, Napoli mi ha regalato una settimana di ferie meravigliosa...
      Ti abbraccio, a presto

      Elimina
  6. Io non potrei più vivere senza avere qualche animaletto vicino. E' meraviglioso l'affetto che riescono a regalarci, è bellissimo che siano sempre presenti. Ed è altrettanto bello regalare a loro tutto il nostro affetto.
    La vita cambia veramente accanto a loro.
    Io ho adesso un cane e due gatti. Io e Tommy stiamo pensando di andare a vivere da soli e la cosa che mi stressa di più è proprio il dover lasciare i miei animalucci a casa con i miei genitori. Da un lato mi sembra di abbandonarli lasciandoli lì, dall'altro però mi sembrerebbe di fargli del male portandoli via dall'ambiente nel quale sono cresciuti.
    Ovviamente i complimenti per la ricetta sono quasi scontati. Hanno un aspetto davvero troppo invitante per non rubartene uno!
    Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ilaria, è vero, anche io non posso immaginare la mia vita senza i pelosetti, cane o gatti che siano. Ormai fanno parte di me in maniera così profonda che non siamo scindibili. La penso come te, anche io quando ho comprato casa ho lasciato il mio gatto dai miei, era qualche anno che viveva con l'altro gatto, ormai non era più possibile separarlo dal compagno e dalla casa. Sono contenta che sia felice lì.
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Ciaooo, il tuo Nebbia è fantastico e la tua dedica meravigliosa!!!! Non avresti potuto descrivere meglio quello che si prova per un amico a 4 zampe!!! E' davvero incredibile la felicità che ci regalano, chi non possiede un cane non può a volte capirci......però non sa quanto siamo fortunati!!!!! Complimenti anche per la golosissima ricetta!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì che siamo fortunati!! Grazie Arianna :)

      Elimina
  8. Celeste gia' lo sai che il tuo post mi ha fatto sorridere e commuovere!!! Anche io come te amo i miei due pelosi e senza di loro la mia vita sarebbe vuota, riescono a darti un amore talmente grande che e' difficile spiegare... La tua storia con Nebbia e' dolcissima e lui e' una meraviglia:-)
    La tua ricettina e' davvero gustosa anche per un'aperitivo:-)
    un abbraccio e una carezza a Nebbia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao dolce Ombretta, eh sì, non potrei immaginare la mia vita senza Nebbia ormai, menomale che c'è lui!
      Grazie tesoro

      Elimina
  9. Scicchettosissima questa fonduta e servita in modo molto elegante!
    complimenti!
    baci baci

    RispondiElimina
  10. Ciao carissima Celeste, questo post è commovente e mi ha dato conferma di che persona bella e sensibile sei :) L'amore per i nostri amici a quattro zampe è qualcosa di immenso e inspiegabile, ti posso capire al 100%, il mio Manolo è tutto per me, lo amo con tutta me stessa :) Nebbia è bellissima, dolce e tenera, dalle una carezzina e un bacio sul musetto da parte mia! :) La tua fonduta è squisita, deve avere un sapore eccezionale, bravissima come sempre! Un abbraccio grande grande, tesoro! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, mi piace il nome Manolo, è originale :)
      Darò un bacio a Nebbia da parte tua allora, grazie!
      E un abbraccio a te

      Elimina
  11. Questa tua ricetta è un trionfo di sapori...e la storia del tuo cane, che dire! mi ha commossa e divertita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, per le lacrimucce e le risate ;)

      Elimina
  12. Che bella storia d'amore <3, un bacio e una carezza speciale al "batterista".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Liberaa!!! A te la dedica la fa personale il nostro amico batterista ;)

      Elimina
  13. Meraviglioso quello che scrivi su "mescula", come meraviglioso è il vostro rapporto...sei fortunata ad averlo e lui ad avere te...ed io voglio un gran bene ad entrambi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E noi vogliamo bene a te e alla zia Piera ;)

      Elimina
  14. certo Nebbia ha fatto un bel cambiamento da quando ti ha incontrata! merito sicuramente di tutto l'amore che gli diachiari!!!!!!!
    Ricettina originale e piacevole anche per un buffet :-))
    ciao a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, ormai è diventato un uomo ;)
      Grazie cara, un abbraccio a te

      Elimina
  15. ho visto la tua foto in un commento su pan di spezie e non ho potuto non cliccare per vedere il tuo blog! e sono contenta di averlo scoperto. questo post poi è perfetto per conoscerti perchè come te anche io amo alla follia i miei animali ed è meraviglioso trovare persone che condividono con me questo amore.
    ti seguirò
    ^__^
    Ni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere di conoscere te e il nasone della foto ;)
      Grazie per il commento e per la condivisione di questo smisurato amore per gli animali.
      A presto!

      Elimina
  16. Che meraviglia questo cagnolone!!!! Un musetto dolce e buono....
    Ebuona la ta fonduta, io l'attrezzino ce l'ho ma non lo uso quasi mai a dire il vero :-) Baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...